Archive for the “impianti” Category

maggio 27, 2010 Posted Under: Home, impianti   Read More

Isofor

ISOFOR: MESOTERAPIA SENZA AGHI COMPLETAMENTE INDOLORE

ISOFOR è l’ottenimento di un sistema di veicolazione transdermica, che sfrutta una nuova metodica per il trasporto molecolare identificata con il nome di ISOFORESI.
Avendo come basi numerose ricerche e studi medici, ISOFOR si può definire l’evoluzione di tecniche già conosciute come ionoforesi, iontoforesi e crioelettroforesi.

ISOFOR rappresenta il top dei trattamenti cutanei, utilizzando una tecnica con una caratteristica importantissima:

ELIMINAZIONE DELL’UTILIZZO DI AGHI
I limiti delle tecniche utilizzate in passato come bassa concentrazione di principio attivo, ridotta profondità di penetrazione, danneggiamento dei tessuti dovuto a correnti indotte, non esistono più con ISOFOR.

La barriera epidermica, a causa della matrice extracellulare lipidica, ha una bassa permebilità alle molecole idrosolubili.
l’ISOFORESI permette l’introduzione di principi attivi a diverse profondità veicolando molecole idrosolubili attraverso la barriera epidermica.

                                                                                                                                                                          CAMPI DI APPLICAZIONE

- RIMODELLAMENTO E TONIFICAZIONE DEL CORPO

-POBLEMI ACNEICI

-CELLULITE ED INESTETISMI CUTANEI

-SMAGLIATURE

-INVECCHIAMENTO CUTANE ( RUGHE)

-PEELING DERMATOLOGICO

-ADIPOSITA’ LOCALIZZATE

-RIEMPIMENTI ( LABBRA, RUGHE, ETC)

- STATI INFIAMMATORI GENERALI E TRAUMI ( STRAPPI, LUSSAZIONI ETC.)

ISOFORESI

-POLARIZZAZIONE DELLA SOSTANZA

-VEICOLAZIONE

-ELETTROPORAZIONE

Per realizzare in modo graduale i processi osmotici e conduttivi delle sostanze, sul manipolo che si utilizza per eseguire il trattamento è presente la CAMERA DI POLARIZZAZIONE che permette la costante polarizzazione del principio attivo per la veicolazione

BRIGHT SKIN  è   un ulteriore manipolo che abbina ultrasuoni e microcorrenti galvaniche:

* Stimolazione dermica
* Idratazione
* Miglioramento del microcircolo

maggio 4, 2010 Posted Under: Home, impianti   Read More

Idro-colon-terapia: tecnologia avanzata al servizio della salute

L’idro-colon-terapia è una forma moderna di lavaggio prolungato dell’intestino che si avvale di un’apparecchiatura dedicata , modernissima e sicura che, oltre a curare i disturbi dell’apparato digerente e dell’intestino, purifica l’intero organismo. E’ un atto che deve essere praticato preferibilmente da un medico o comunque da personale esperto e dedicato che abbia una conoscenza approfondita del colon e delle sue patologie. In altre parole non può essere praticato in centri estetici ma in studi medici specialistici.

Spiega un operatore che si tratta di “una pratica delicata e indolore che non provoca spasmi. Viene perciò bene accolta dal paziente: durante il trattamento è sdraiato a pancia in su in modo confortevole per favorire con il massaggio dell’addome, la riduzione del gonfiore , favorendo un’azione propulsiva- espulsiva senza alcun dolore fisico del paziente” . Un impianto è stato di recente installato nello studio medico di piazza in Piscinula 8 (tel. 06-64562250) a Roma.

L’apparecchio è di ultima generazione e dotato di cromoterapia.

Continua l’operatore: “L’acqua entra nel colon attraverso un circuito chiuso, tramite una specula sterile, monouso,collegata al retto e fornita di due vie: una di entrata dell’acqua dolce ipertermizzata e filtrata; una di uscita del materiale endocolico frammentato in sospensione nell’acqua . Specule e tubi sono sterili e monouso.La velocità del flusso e la pressione si regolano in modo tale che l’acqua entri con lentezza e continuamente nel’intestino e che solo lentamente ne derivi un sensazione di pressione. Il massaggio addominale in senso antiorario aiuta l’afflusso dell’acqua e lo dirige anche nelle zone problematiche. Il terapeuta esperto sente gli indurimenti e gli spasmi e li scioglie con uno specifico massaggio del colon. Dopo l’apertura della valvola di scarico, il massaggio verrà fatto in senso orario per facilitare lo svuotamento dell’intestino. La cromoterapia di cui le più moderne apparecchiature sono dotate può accompagnare il trattamento creando un ‘atmosfera armoniosa ed in consonanza con il paziente. Tutto avviene in un sistema chiuso, estremamente discreto ed igienico”. La macchina è dotata, infatti, di un canale di transito che permette di osservare il passaggio del materiale endocolico drenato senza però cattivi odori.

La seduta dura circa un’ora. Alla fine del trattamento il paziente può tornare alle consuete attività quotidiane personali e lavorative. Per garantire una pulizia completa sono necessari almeno 4-5 trattamenti a distanza ravvicinata in relazione al problema specifico di ciascun paziente. Nei casi di stipsi ostinata possono essere necessari anche 4 trattamenti aggiuntivi , che hanno lo scopo di ripristinare la motilità intestinale

L’idrocolonterapia ha lo scopo di mantenere pulito ed in condizioni ottimali l’intestino, attraverso la stimolazione della peristalsi intestinale con l’obiettivo di riequilibrare la flora batterica intestinale. Attraverso l’effetto diluente dell’acqua dolce ipertermizzata introdotta all’interno del colon si induce una stimolazione che porta l’intestino a ripulirsi a fondo e a riattivare le sue funzioni vitali. Vengono rimossi tutti i residui fecali, ricchi di tossine che si depositano nelle curve , nelle tasche e su tutte le pareti del colon. I rifiuti che si accumulano nelle anse e nelle curve creano delle sostanze tossiche che, in un primo tempo alterano la membrana intestinale, quindi possono passare nel sangue e nella linfa ed andare in qualsiasi parte dell’organismo. Questa condizione di “autointossicazione “ grava primariamente sul fegato.

Molti problemi e malattie hanno la loro causa profonda in un cattivo funzionamento intestinale. Le abitudini di vita, la scarsa attività fisica, l’inquinamento ambientale, l’uso di medicinali, un’alimentazione sbilanciata troppo ricca di zuccheri, alimenti raffinati e additivi chimici , rappresentano il substrato fertile per il mal funzionamento dell’intestino.

Lo stress, dal canto suo, può facilitare l’alterazione delle pareti intestinali. In un intestino sano, la mucosa dovrebbe rigenerarsi dopo circa quattro giorni. Attraverso il metabolismo batterico disbiotico, i batteri salutari diminuiscono ( tra cui il Lactobacillus acidophilus ) e quelli nocivi aumentano ( tra cui l’ E. Coli ). Il mutamento della flotra batterica, rende impossibile la completa elaborazione dei materiali fecali.

Spiega l’operatrice dello studio medico Piscinula 8: “Si formano, pertanto, nell’intestino un gran numero di tossine quali: alcol metanolo, etanolo, propanolo e butanolo, ammoniaca, tossine cadaveriche putrescina e cadaverina etc., che generano fermentazioni e putrefazioni , che non solo intossicano l’organismo, ma riduconoin notevolmente le difese immunitarie. L’intossicazione intestinale, via via  che si diffonde nell’intero organismo, può manifestarsi con i sintomi più disparati come emicranie croniche, allergie, patologie della pelle, prolassi intestinali, asma, diverticoli, gravi costipazioni, meteorismo, alitosi, acne, psoriasi, disturbi della prostata, riduzione della libido, impotenza, artriti, poliartriti, reumatismi, disturbi cardiaci, problemi respiratori,perdita di vitalità, stanchezza, noduli al seno, attacchi di panico, perdita di concentrazione, aggressività,  depressione, stanchezza, infezioni del basso tratto genito-urinario maschile e femminile, problemi ai capelli, un elenco lunghisimo. Normalmente il corpo dispone di meccanismi di disintossicazione talmente buoni da non poter essere danneggiato da queste sostanze. In situazioni eccezionali, come quelle citate, si può avere un’intossicazione di ritorno con queste sostanze, che, insieme con altre, possono contribuire all’insorgenza di un carcinoma dell’intestino crasso. Secondo le conoscenze della medicina naturale, queste sostanze causano o favoriscono numerose malattie”.

La pulizia dell’intestino viene migliorata attraverso il massaggio manuale della parete addominale. Il lavaggio aumenta l’irrorazione sanguigna ed esercita un’azione diuretica ed una stimolazione dei muscoli longitudinali della parete addominale e sugli sfinteri. L’effetto fisico dell’acqua ipertermizzata che entra alla temperatura di 40° C esercita un’azione di stimolo sull’intero intestino con un effetto iperemizzante sul polo inferiore dei reni Viene così eliminata la flora batterica patogena,putrefattiva alterata e viene favorita la ricrescita di una flora batterica equilibrata. Ciò permette al colon di ripristinare le sue funzioni elettive e di ritornare a produrre anticorpi, alleggerendo il lavoro di filtro dell’epidermide. In sintesi: “Essendo una terapia disintossicante, i disturbi cutanei si riducono gradatamente e tutto il corpo riacquista le sue normali funzioni. E sono davvero poche le persone che non ne hanno bisogno”.

Però, attenzione: “Per stare bene e riacquistare la salute perduta è necessario ripulire l’intestino e normalizzare le sue funzioni, ma anche correggere l’alimentazione e praticare più movimento”.

Per saperne di più: http://www.youtube.com/watch?v=FE4x09LWiRg

maggio 2, 2010 Posted Under: Home, impianti   Read More

Con la STONE vibration therapy, glutei alti e sodi, seno tonico, viso compatto, gambe snelle, muscolatura attraente, addominali scolpiti

I primi approcci alla terapia vibrazionale risalgono agli anni ’70 quando i russi si preoccuparono di un grave problema che affliggeva  gli astronauti: l’atrofia muscolare.

Gli astronauti trascorrevano  lunghi  periodi di tempo in assenza di gravità. Ciò comportava dei danni fisici     quali,  l’atonia muscolare e l’osteoporosi.  La tecnologia delle vibrazioni si dimostrò vincente e di grande successo per il rafforzamento dei muscoli e della densità ossea. Da allora, numerose sono state le ricerche nel campo della scienza medica , salute  fitness

Lo STONE è un macchinario  dotato di una tecnologia all’avanguardia che è in grado di trasmettere vibrazioni a tutti i muscoli del corpo, provocando spontaneamente i riflessi dei muscoli che così vengono attivati. Viene indotto  un  feedback positivo  tra cellula nervosa e cellula muscolare che  consente al muscolo di continuare a lavorare anche quando il trattamento è terminato . Questo comporta oltre alla tonificazione e all’allungamento  delle fibre muscolari  anche una diminuzione della fatica muscolare.

 Per far questo la macchina è dotata di due braccetti  attuatori che vengono poggiati sul ventre muscolare  e che a seconda del muscolo, vibrano ad una frequenza diversa. Gli attuatori trasferiscono ai muscoli energia meccanica con vibrazioni a bassa frequenza < 200 Hz  e bassa potenza.

Le vibrazioni agiscono sui muscoli sollecitandoli a contrarsi, proprio come avviene durante l’attività fisica

Gli obiettivi sono:

-          Stimolare la circolazione sanguigna

-          Allungare i muscoli

-          Aumentare l’ossigenazione del sangue

Lo STONE trova applicazione nel trattamento degli inestetismi della cute e dei muscoli sottostanti, nei casi di rilassamento muscolare localizzato : post trauma, post liposuzione,  post trattamento cellulite, post-partum – puerperio) , specie dove e quando la ginnastica non riesce da sola ad essere sufficiente o improponibile (  tonificazione dei muscoli del viso).

Viene indicato a scopo riabilitativo nelle persone che hanno perso tonicità muscolare a causa di vita sedentaria, post-interventi chirurgici (ortopedicio, ginecologici, ostetrici ), dopo incidenti, età avanzata, immobilizzazione prolungata e nei casi in cui è richiesta una ginnastica mirata di un distretto muscolare.

Trova ottima applicazione nella riabilitazione del pavimento pelvico femminile che interessa le donne che hanno partito e  le donne in menopausa. I muscolo del pavimento pelvico  adempiono ad una   importante funzione poiché rappresentano il supporto degli organi pelvici. Per il corretto funzionamento della vescica è necessaria una robusta muscolatura del pavimento pelvico . I muscoli che lo costituiscono possono indebolirsi per cause naturali, come la menopausa  o  un parto spontaneo causando una perdite di urina   quando si   tossisce , si starnuta, si ride, si corre , si alzano pesi ecc  Gli esercizi convenzionali atti ad irrobustire i muscoli del pavimento pelvico finiscono spesso con insuccessi  perché  la media delle donne non é in grado di identificare questi muscoli e perciò non riesce a tonificarli correttamente .Tale riabilitazione mira a riattivare i muscoli  del pavimento pelvico e a risolvere i casi associati ad incontinenza urinaria .  Quante donne si ritrovano a perdere involontariamente urina sotto colpi di tosse  dopo un parto o in menopausa  ?

Quante donne perdono ancora urina dopo interventi chirurgici mirati alla risoluzione del problema stesso?

 Lo STONE riesce a risolvere questo problema anche nei casi in cui la terapia chirurgica sia stata fallimentare. Lo STONE risolve in breve tempo il problema dell’incontinenza urinaria nelle donne giovani che hanno partorito da poco e per le quali  l’incontinenza urinaria associata alla modalità del parto diventa un problema che aumenta di per sé la  fisiologica depressione post-partum .   

L’esercizio con lo STONE è indicato:

-          per la correzione dell’incontinenza urinaria  e fecale

-          dopo il parto, la chirurgia pelvica

-          per prevenire il prolasso uterino o di altri organi pelvici

-          per aumentare la soddisfazione sessuale

Inoltre, nelle donne che hanno appena  partorito ,  un solo trattamento sui muscoli addominali    riesce a far tornare l’ombelico nella sua posizione naturale.

 I trattamenti consigliati sono almeno 10, così articolati: 3 durante la prima settimana, poi 1 o 2 settimana. Segue poi una sorta di trattamento di mantenimento tri o semestrale che cambia da caso a caso.

 L a durata di ciascun trattamento varia in base al tipo di muscolo da trattare. Si passa dai 10 minuti dei muscoli del viso a 40 minuti per i grandi muscoli come i glutei o gli addominali