Usa, New York. Sindaco Bloomberg vuole bandire bottiglioni bevande zuccherate

NEW YORK, STATI UNITI – Il sindaco di New York Michael Bloomberg, salutista di ferro, ne ha pensata un’altra delle sue. Vuole fare approvare un’ordinanza municipale che metterà al bando tutte le bevande zuccherate contenute in bottiglie da oltre mezzo litro. Non potranno più smerciarle ristoranti, venditori ambulanti, sale cinematografiche, chioschi e via discorrendo, a quanto riferisce la Reuters.

La proposta del sindaco è accompagnata da un documento in cui si afferma che essa è diretta a combattere una epidemia di obesità rilevata in base a statistiche pubbliche secondo cui il 58 per cento dei newyorchesi adulti e il 40 per cento degli alunni delle scuole pubbliche sono obesi o sovrappeso.

I dati disponibili mostrano che gli americani consumano ogni giorno da 200 a 300 calorie in più rispetto a 30 anni fa. Il bando delle bevande zuccherate fa seguito ad altre iniziative salutistiche avviate dall’amministrazione Bloomberg, come una campagna per limitare l’uso del sale, l’ingiunzione ai ristoranti di non usare grassi insaturi, e la richiesta alle catene di ristoranti fast-food tipo Mc Donald’s di indicare sui menu il contenuto calorico dei loro cibi.

L’iniziativa più clamorosa di Bloomberg è stata quella che nel 2003 ha vietato il fumo in bar e ristoranti. I newyorchesi insorsero accusando il municipio di immischiarsi nelle loro vite private, ma oggi il bando è supinamente accettato. Bloomberg, che è politicamente indipendente, è attualmente alla metà del suo terzo incarico quadriennale.

Lascia un commento